AFINTO

103,50  IVA Inclusa

Afinto è una soluzione efficace e flessibile per il controllo di numerosi insetti ad apparato boccale pungente e succhiante.

È un insetticida sistemico, ad attività translaminare, efficace su numerose colture orticole e frutticole per il controllo di afidi e aulerodidi. Può essere applicato sia per via fogliare sia per trattamenti al terreno.

Garantisce il controllo degli insetti presenti su entrambi i lati della foglia o comunque non direttamente colpiti dall’applicazione del prodotto.

È resistente al dilavamento, con costanza di efficacia anche in caso di eventi climatici avversi.

Peso 0,600 kg
Formulazione

Flonicamid 50 %

Tipologia di formulazione

Granuli Idrodispersibili (WG)

Formato

500 GR

Patentino

Si

Quantità:
0 Persone stanno guardando ora questo prodotto!

Dosi Di Impiego
Agrumi Contro afide verde degli agrumi (Aphis citricola), afide bruno degli agrumi (Toxoptera aurantii), afide verde del pesco (Myzus persicae), afide delle malvacee e delle cucurbitacee (Aphis gossypii), intervenire all’inizio dell’infestazione, in genere all’inizio della primavera quando si sviluppano i primi germogli alla dose di 0,1 Kg/ha, distribuiti con volumi d’acqua di 1000-2000 L di acqua per ha corrispondenti a 5-10 g/hl. Ripetere i trattamenti (fino ad un massimo di 2 per anno) a distanza di 14 giorni.

Melo e pero Contro afide grigio del melo (Dysaphis plantaginea), afide verde del melo (Aphis pomi) e afide grigio del pero (Dysaphis pyri) intervenire alla comparsa dell’infestazione, in genere all’inizio della primavera quando si sviluppano i primi germogli, alla dose di 0,12-0,14 Kg/ha. Utilizzare volumi d’acqua di 200-1000 L/ha (eccezionalmente 1500 L/ha) a seconda del tipo di coltura, dello stadio di sviluppo e dell’attrezzatura di distribuzione impiegata. Si raccomanda di utilizzare la dose più elevata (0,14 Kg/ha) per il controllo dell’afide grigio del melo.
Ripetere i trattamenti (fino ad un massimo di 3 per anno) a distanza di 14-21 giorni.

Pesco e susino Contro afide verde del pesco (Myzus persicae), Brachycaudus helichrysi ed afide farinoso del susino (Hyalopterus pruni) intervenire alla comparsa dell’infestazione, in genere all’inizio della primavera quando si sviluppano i primi germogli, alla dose di 0,12-0,14 Kg/ha in funzione della severità dell’attacco; per infestazioni iniziali impiegare la dose più bassa. Utilizzare volumi d’acqua di 200-1000 L/ha (eccezionalmente 1500 L/ha) a seconda del tipo di coltura, dello stadio di sviluppo e dell’attrezzatura di distribuzione impiegata. Ripetere i trattamenti (fino ad un massimo di 2 per anno) a distanza di 14-21 giorni.

Ciliegio Contro afide del ciliegio (Myzus cerasi) intervenire alla comparsa dell’infestazione, tra fine caduta petali e inizio accrescimento frutti (BBCH 69-75), alla dose di 0,14 Kg/ha. Utilizzare volumi d’acqua di 400-1200 L/ha a seconda del tipo di coltura, dello stadio di sviluppo e dell’attrezzatura di distribuzione impiegata. Ripetere i trattamenti (fino ad un massimo di 2 per anno) a distanza di 14-21 giorni.

Pomodoro (in campo e in serra) Contro afidi (Myzus persicae e Aphis gossypii) intervenire alla comparsa dell’infestazione (in particolare in serra quando più del 5% delle foglie sono infestate da uno o più individui), alla dose di 0,10-0,12 Kg/ha in funzione della severità dell’attacco; per infestazioni iniziali impiegare la dose più bassa. Utilizzare volumi d’acqua di 400-1000 L/ha a seconda dello sviluppo della vegetazione. Ripetere i trattamenti (fino ad un massimo di 3 per anno) a distanza di 7-14 giorni.

Peperone (in serra) Contro afidi (Myzus persicae) intervenire alla comparsa dell’infestazione, a partire dalla fase di 5° foglia distesa (BBCH15), alla dose di 0,12 Kg/ha. Utilizzare volumi d’acqua di 200-3000 L/ha in funzione dello sviluppo della vegetazione. Effettuare massimo 2 trattamenti per anno a distanza di 7 giorni. Cucurbitacee (melone, cetriolo, cetriolino, cocomero, zucca, zucchino) sia in campo che in serra: contro afidi (Aphis gossypii) intervenire alla comparsa dell’infestazione (in particolare in serra quando più del 5% delle foglie sono infestate
da uno o più individui), alla dose di 0,10 Kg/ha. Utilizzare volumi d’acqua di 400-1000 L/ha a seconda dello sviluppo della vegetazione. Ripetere i trattamenti (fino ad un massimo di 3 per anno) a distanza di 7-14 giorni.

Su orticole (pomodoro e cucurbitacee) il prodotto può essere applicato anche tramite il sistema dell’irrigazione a goccia o con manichette per il controllo della mosca bianca (Trialeurodes vaporariorum e Bemisia tabaci) in particolare le forme immature.

 

Peso 0,600 kg
Formulazione

Flonicamid 50 %

Tipologia di formulazione

Granuli Idrodispersibili (WG)

Formato

500 GR

Patentino

Si

Articoli correlati